slideshow_inverno_001
slideshow_inverno_002
slideshow_inverno_003

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:
Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;
Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Carrozzini Giorgio

P.IVA 11280041002 - C.F. CRRGRG72L05H501C
Via Umberto Giordano, 70 – 00124 Roma - Tel. 06.50.91.42.91

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Martedì, 29 Maggio 2012 14:57

La tradizione latteo-casearia abruzzese

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)
I prodotti della montagna

Sono due le ragioni che fanno dell’Abruzzo una regione vocata per i prodotti latteo-caseari. Da una parte l’Abruzzo ha una storia antica di pastorizia che riserva una sapiente tradizione nella produzione latteo-casearia. Dall’altra la varietà dei foraggi di cui le mandrie e le greggi si nutrono ancora oggi presso le malghe d'altura del Gran Sasso, dell'Alto Sangro e del Piano delle Cinquemiglia. Varità di foraggi sono sinonimo di sapori e profumi ormai rari se non assenti nella produzione latteo-casearia industriale.

I prodotti regionali d’Abruzzo nascono ciascuno con una precisa identità locale, legati ai comuni ed ai paesi dei quali alcuni più o meno noti. Castel del Monte, Atri, Revisondoli, Farindola, Camarda. Ma non dobbiamo aspettare che qualcuno ci dica che l’origine tipica di questi formaggi vale a “patente di nobiltà”. L’esperienza diretta vale a prova empirica. Non si può rimanere insensibili alla varietà e alla fragranza dei sapori dei formaggi abruzzesi.
I caci, le caciotte, i caprini, le ricotte, le giuncate, dovremmo parlarvi dei pecorini, dei semistagionati, o dei canestrai, non finiremmo mai di raccontarvi l’immensa storia delle varietà, delle lavorazioni, delle innumerevoli stagionature. E neanche finiremmo mai di parlarvi delle varietà di formaggi prodotti dal latte delle numerose razze ovine e bovine.
Vanno però ricordati fra tutti alcuni prodotti di eccellenza quali il Pecorino di Farindola e quello di Atri, il Caciofiore aquilano e l’incanestrato di Castel del Monte.

PECORINO DI FARINDOLA

Il pecorino di Fariandola , nasce alle pendici del versante orientale del Gran Sasso, la sua produzione è distribuita e tutelata da un consorzio a cui partecipano i comuni di: Arsita, Bisenti, Carpineto della Nora, Castelli, Civitella Casanova, Farindola, Montebello di Bertona, Penne, Villa Celiera.
Per produrre questo formaggio fortemente saporito, viene utilizzati il latte proveniente dall’allevamento della pecora Pagliarola Appenninica, razza molto diffusa in centro Italia di cui si è già precedentemente accennato parlando di allevamento ovino e il consumo tradizionale di Arrosticini abruzzesi.

Si tratta di un pecorino il cui aroma è del tutto particolare, caratterizzato da un sapore piuttosto forte, la sua produzione infatti avviene, a differenza degli altri formaggi, grazie al caglio ottenuto dallo stomaco di maiale. L’usanza dell’uso del caglio di maiale ricorda naturalmente l’antica storia della pastorizia abruzzese e il forte legame con la tradizione casearia romana che faceva uso di questo genere di caglio.

PECORINO D'ABRUZZO

Il pecorino abruzzese è prodotto in tutta la regione con una vocazione particolare nell’alta provincia del Tramano. Il pecorino è ottenuto da latte ovino e si distingue dagli altri pecorini per via di alcune importanti differenze nel processo di lavorazione che vanno dalle modalità di preparazione del caglio fino alla scelta dei tempi di stagionatura. Anche nello stesso Abruzzo ritroviamo una enorme variabilità di sapori che corrispondono per lo più a scelte produttive differenti.

Il pecorino viene prodotto secondo alcuni principi di base validi per la gran parte dei pecorini: si porta il latte ad una temperatura di circa 35-38° C. Per la coagulazione del latte si aggiunge il caglio solitamente nella sua forma liquida. Una volta raggiunta la coagulazione si provvede alla rottura della cagliata che viene effettuata rigorosamente con le mani. Dopo un breve riposo la cagliata viene pressata nelle forme, le così dette fasce in maniera da dare al forma cilindrica al formaggio.
Per la salatura il formaggio così ottenuto viene passato nei bagni di salamoia e quindi sottoposto all’asciugatura che dura circa venti giorni. Da qui le forme di pecorino vengono traslocate nei locali per la stagionatura che sono solitamente piuttosto umidi. In questi locali le forme di pecorino assumono profumi ed aromi grazie alle tipiche muffe che si formano sulla crosta. Il prodotto finto a seconda del tempo che ha trascorso in stagionatura (dai 40 giorni fino ai 2 anni) è un formaggio dalla crosta spessa e piuttosto dura, dalle sfumature di colore che vanno dal nocciola alle variazioni di giallo ocra. Il sapore è generalmente piccante tanto più è avanzata la stagionatura.

L’uso del pecorino d’Abruzzo può variare a seconda dei propri gusti. E’ possibile usarlo come classico condimento dei piatti di pasta, o come condimento di piatti brodosi. Può essere assaporato da solo o a fine pasto con un accompagnamento di vini rossi invecchiati dalla grande struttura e dai profumi intensi.

Il non plus ultra per i veri degustatori è assaporare il pecorino con gelatine di Trebbiano d’Abruzzo o di Montepulciano d’Abruzzo.

All’escursionista che ama soffermarsi sui prodotti che l’agricoltura di montagna sa dare consigliamo sempre di provare i prodotti locali delle regioni visitate. L’Italia è uno dei paesi che ha la più ampia varietà di formaggi, di vini e di salumi di tutto il pianeta.
Un’escursione può sempre concludersi con una visita ad un centro abitato, è sempre possibile acquistare presso qualche formaggio presso un casaro, una bottiglia di vino o di olio presso un coltivatore diretto. Anche se talvolta il prezzo può sembrarci spropositato (rispetto al solito insipido formaggio da supermercato) l’acquisto dei prodotti tipici regionali è il miglior modo per approfondire seriamente la nostra conoscenza della gastronomia italiana, conoscere la varietà dei prodotti, sperimentare la genuinità e la complessità dei sapori tipici.
Letto 2986 volte Ultima modifica il Mercoledì, 20 Giugno 2012 08:38
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, esperto in siti web per odontoiatri. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

http://plus.google.com/106984534904409006161

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altro in questa categoria: « Arrosticini d'Agnello
Devi effettuare il login per inviare commenti

Iscrizione Newsletters