slideshow_inverno_001
slideshow_inverno_002
slideshow_inverno_003

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:
Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;
Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Carrozzini Giorgio

P.IVA 11280041002 - C.F. CRRGRG72L05H501C
Via Umberto Giordano, 70 – 00124 Roma - Tel. 06.50.91.42.91

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Mercoledì, 20 Giugno 2012 00:00

Trekking: scarpe o scarponi?

Scritto da  Elena Cardellicchio

Un buon paio di scarpe è indispensabile per vivere la montagna con tranquillità e sicurezza. Non seguiamo la moda, ma le nostre effettive esigenze e i consigli di un venditore esperto.

Ad ogni escursionista è capitato di scegliere un paio di scarponi nuovi. La prima volta da principianti, forse troppo precipitosi, ci siamo affidati un po’ al caso. Ora, affezionati a quei vecchi e logori scarponi, non più affidabili, ma ricordo di tante avventure (e tante vesciche), vogliamo fare una scelta più mirata. Guardandoci intorno, ci rendiamo conto di quanto è difficile districarsi nel mare delle offerte e delle caratteristiche presenti sul mercato.

Il comune denominatore fra tutte le scelte è la camminata, anzi, la nostra camminata. Dobbiamo quindi tener presente quali itinerari vogliamo affrontare, il loro livello tecnico, le caratteristiche dei nostri piedi e del loro appoggio. Non esiste un tipo di scarpa adatta a tutti e a tutte le circostanze, ma se sapremo scegliere fra le varie soluzioni, troveremo la scarpa adatta a noi!

Per camminare a lungo…

Camminando per lunghi itinerari, per tante ore consecutive, abbiamo sicuramente necessità di portare in spalla uno zaino grande e pesante. Durante il percorso incontreremo terreni diversi: sassi, erba bagnata, fango, e neve. Tutto questo crea forti sollecitazioni sulle nostre caviglie, che vanno quindi protette con una tomaia (la parte che ricopre ed avvolge il piede) alta e abbastanza rigida. La stessa rigidità non deve essere eccessiva da comprimere troppo a discapito della circolazione, per questo meglio se imbottita all’altezza delle caviglie e della linguetta. Una tomaia alta ci dà stabilità e precisione nei passi, comfort, e sicurezza.

Le suole oggi sono tutte di un buon livello, ricordiamoci in ogni modo che devono essere a carrarmato, ossia, ben scolpite e provviste di profonde scanalature nella loro struttura gommosa e piuttosto rigida. Le suole devono ancorare i piedi al terreno, evitando improvvise e pericolose perdite d’equilibrio o scivolamenti.

Tutte le parti della scarpa devono garantire una buona impermeabilità. I punti più deboli per le infiltrazioni d’acqua sono le cuciture, il punto di giunzione fra la suola e la tomaia (guardolo) e la linguetta. Per evitare che l’acqua entri in caso di pioggia o su terreno bagnato, le cuciture devono essere ridotte al minimo e rivestite con una membrana tipo Goretex, il guardolo deve essere sigillato con la gomma e la linguetta a soffietto.
Valutazioni importanti vanno fatte anche nella scelta del numero dei nostri scarponi. Saranno i nostri “migliori compagni d’avventura” per tanto tempo, quindi non dobbiamo essere precipitosi nell’acquisto. Il miglior momento per la scelta della scarpa è la sera, quando, dopo aver camminato tutta la giornata, i piedi sono più gonfi e stanchi, saremo quindi in grado di individuare il modello più comodo al nostro piede. Senza timore, proviamo e riproviamo (con i calzini adatti: quelli che poi useremo), provando a camminare e, perché no, simulando anche una pendenza (dalla montagna si deve anche scendere!). Nei ripidi pendii spingiamo il piede in avanti comprimendo le dita del piede sia nella zona antero-superiore in coincidenza delle unghie, sia nella posizione inferiore d’appoggio. La misura giusta è quella che ci permette di mantenere il calcagno fermo e lasciare le dita del piede libere di muoversi senza toccare la punta.

Non ci facciamo coinvolgere dalle mode e dalla voglia di sfoggiare scarponi da grandi alpinisti, se i nostri obiettivi sono meno ambiziosi. Probabilmente ci noteranno per il nostro look, ma i piedi ne pagheranno le conseguenze. Cerchiamo di affidarci ad un venditore esperto che saprà sicuramente consigliarci la soluzione più adatta a noi.

Se abbiamo, finalmente trovato lo scarpone giusto, ricordiamoci di averne cura; quando li riponiamo assicuriamoci che siano puliti e asciutti, non esponiamoli ad eccessivo calore (nei rifugi vicino la stufa) o a temperature molto basse (all’aperto in alta quota). Fare una buona manutenzione, significa farli durare per molte stagioni, un ottimo motivo per salvaguardare il nostro investimento!

Per camminate brevi…

La situazione cambia notevolmente se ci apprestiamo a camminare su brevi percorsi o itinerari molto facili. In questi casi possiamo utilizzare delle scarpe basse. Le caviglie, infatti, saranno meno sollecitate visti i minor tempi di percorrenza e, un appoggio a terra più stabile e gli zaini in spalla più leggeri. E’ pur vero che indossando questo tipo di scarpe le caviglie sono meno protette e quindi è più facile procurarsi una distorsione.

Nelle scarpe basse, come in quelle alte, le suole svolgono un ruolo fondamentale di tenuta e stabilità. Per garantire una buona aderenza le suole sono in Vibram o simili, ma sono più morbide e flessibili dando il vantaggio di una camminata più fluida e leggera.

La comodità va a supplire la minore impermeabilità di queste scarpe dovuta già alla loro stessa conformazione (in caso di pioggia l’acqua entra dal collo del piede). Per una buona resistenza all’acqua il rivestimento esterno deve essere in Goretex o simili soprattutto sulle cuciture e nei punti più soggetti alle infiltrazioni. Esistono anche modelli dove non sì da importanza all’impermeabilità a tutto vantaggio della traspirazione e della leggerezza.
Ci sono, invece, soluzioni che aumentano le capacità performanti  d’aderenza su roccia: inserti di gomma liscia sulla punta, una forma più affusolata, suola più flessibile.

Spesso le scarpe basse sono utilizzate per gli avvicinamenti alle vie di roccia o ghiaccio, sfruttando così il loro comfort prima di indossare scarpette e/o scarponi.

Letto 10449 volte Ultima modifica il Giovedì, 21 Gennaio 2016 21:08
Devi effettuare il login per inviare commenti

Iscrizione Newsletters