Imbragatura, imbrago o imbraco

Scritto da Giovedì, 14 Giugno 2012 11:29

L'imbragatura è l'equipaggiamento fondamentale per l'alpinista che voglia percorrere una via ferrata.

Esistono due tipi di imbragature: imbragatura bassa costituita da una cintura e dei cosciali e una imbragatura alta detta anche pettorina. La pettorina usata in combinazione con l'imbragatura bassa costituisce quella che viene chiamata imbragatura integrale.

L'imbragatura bassa è costituita da una cintura piuttosto larga. A seconda delle marche e dei modelli può essere più o meno imbottita in modo tale da risultare più comoda a chi la indossa e naturalmente per minimizzare gli urti in caso di “volo” o “caduta”.  Lateralmente l'imbragatura presenta degli anelli in cui è possibile agganciare moschettoni ed altra eventuale attrezzatura alpinistica. Va ricordato soprattutto che questi anelli non servono in alcun modo ad assicurare l'alpinista, su di essi non si può e non si deve fare affidamento alcuno per la sicurezza dell'alpinista. Oltre alla cintura l'imbragatura bassa presenta due cosciali, ovvero due anelli più o meno imbottiti nei quali si infilano le gambe. I cosciali sono legati alla cintura anteriormente da un solido anello di fettuccia, posteriormente invece da una fettuccia (tal volta elastica) che serve semplicemente ad evitare rotazioni disordinate dei cosciali.
L'imbragatura bassa risulta essere particolarmente comoda nell'attività dell'arrampicata sportiva o in tutte quelle situazioni di montagna invernale nella quale sarebbe altrimenti scomodo indossare una imbragatura integrale, che poco si potrebbe coniugare con l'abbigliamento imbottito o pesante per l'alta quota. Un altro vantaggio dell'imbragatura bassa è la velocità con la quale è possibile indossarla o levarla.

L'imbragatura integrale può essere utile nel caso in cui ci si voglia sentire maggiormente sicuri e protetti, nel caso di escursionisti particolarmente inesperti o impacciati che stiano affrontando una ferrata per la prima volta. Inoltre l'imbragatura integrale serve ad evitare che, in caso di caduta con uno zaino pesante, l'escursionista si ribalti all'indietro.
Ad una imbragatura bassa è possibile associare un anello di fettuccia da legarsi intorno alle spalle ed alle braccia in maniera tale da realizzare in modo semplice e veloce una imbragatura integrale. La fettuccia va  legata ad anello, indossata in modo tal che sulla schiena realizzi un passaggio ad X e quindi anteriormente legati i due estremi dell'anello con un moschettone che a sua volta servirà a rendere solidale l'imbragatura bassa con questa “pettorina improvvisata”.

Nell'ambito dell'attività alpinistica in genere è preferibile utilizzare una imbragatura piuttosto di una assicurazione improvvisata costituita da una semplice corda legata intorno alla vita. L'imbragatura è un equipaggiamento alpinistico più sicuro, testato al momento della sua realizzazione e di facile utilizzo. Per coloro che non sono ottimi conoscitori dei nodi per l'alpinismo indossare una buona imbragatura significa evitare di rimanere accidentalmente impiccati, strozzati o solo aggrovigliati ad una corda male utilizzata.

Letto 8052 volte
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, nella costruzione di siti web di ogni dimensione ed importanza. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.