Everest Sea To Summit

Il settimo volume della serie "Il Grande Alpinismo" intitolato "Everest Sea To Summit" ha un titolo alquanto enigmatico. Lo leggi e lo rileggi qualche volta fino a spingerti a leggere la quarta di copertina della confezione e finalmente capisci quanto possa essere leggendario questo video.

La storia è entusiasmante sia per il progetto in se di percorrere a piedi la strada che dalla foce del Gange giunge alla cima dell'Everest (8848 n).
Io dico sempre che per capire l'altezza di una montagna devi salirla per intero dal basso senza funivie, senza macchine, senza stratagemmi di nessun tipo per accorciare il percorso. Qui siamo di fronte ad un uomo che per me è eroe, un uomo che per integrità di principi ha realizzato un'impresa senza precedenti.
Il film è anche troppo breve per l'enormità dell'impresa...

Quello che colpisce è che accanto a lui l'amore della moglie lo ha accompagnato passo passo fino al campo base ai piedi del ghiacciaio. Sembra banale percorrere 800 km dalla foce del Gange fino al Ccampo base dell'Everest ma non lo è. Non si capisce perché sulla confezione del DVD si debba si debba commentare l'impresa usando una frase di Messner affermando che "dal punto di vista alpinistico, l'importante è solamente come si salgono gli ultimi 4000 metri dell'Everest".
La pellicola non è particolarmente pregiata e la sceneggiatura scarsissima. Ma il documentario è genuino e conduce lungo tutto il film ad una tensione crescente.
Un docu-film che dimostra semplicemente che non esistono limiti alla fantasia dell'uomo, che le imprese che possiamo realizzare sono sempre nuove ed incredibilmente piene di sorprese ed imrevisti.
Film complessivamente buono.

Letto 3698 volte