slideshow_inverno_001
slideshow_inverno_002
slideshow_inverno_003

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:
Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;
Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Carrozzini Giorgio

P.IVA 11280041002 - C.F. CRRGRG72L05H501C
Via Umberto Giordano, 70 – 00124 Roma - Tel. 06.50.91.42.91

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Giovedì, 12 Luglio 2012 08:19

Faggio (Fagus sylvatica L.)

Scritto da  Barbara Colaninno
Vota questo articolo
(1 Vota)

Il genere Fagus è esclusivo dell’emisfero boreale. Il F. sylvatica L. è una specie tipicamente europea. Il suo areale si estende dalla Spagna settentrionale  alla Polonia e all’Ucraina.

A nord si spinge fino al sud dell’Inghilterra e alle coste della Norvegia, mentre a Sud il faggio arriva sino in  Sicilia orientale.

Informazioni aggiuntive

  • Areale e Distribuzione: Il genere Fagus è esclusivo dell’emisfero boreale. Il F. sylvatica L. è una specie tipicamente europea. Il suo areale si estende dalla Spagna settentrionale alla Polonia e all’Ucraina. A nord si spinge fino al sud dell’Inghilterra e alle coste della Norvegia, mentre a Sud il faggio arriva sino in Sicilia orientale. A sud-est la sua presenza sfuma in Grecia lasciando il passo al F. moesiaca e al F. orientalis. In Italia il faggio è forse la specie più rappresentativa della fascia montana. Infatti i boschi di faggio si estendono per 1.035.103 Ha (IFNC – Inventario nazionale delle foreste e dei serbatoi forestali di carbonio – 2007).
  • Ecologia: Il faggio ha bisogno di condizioni ambientali senza estremi e di un clima tipicamente oceanico. Ha bisogni quindi di inverni freddi ma non troppo, primavera piovosa, nebbiosa e senza gelate, periodo vegetativo lungo e suolo con ottime caratteristiche. Fino a che le condizioni di oceanicità sono garantite, in senso altitudinale il faggio si estende dai limiti dell’abete rosso sino a quello del leccio. Il limite superiore del faggio sulle alpi è 1300 – 1500 m l.m., mentre sugli appennini arriva fino al limite della vegetazione arborea (1600-1800 m l.m. – 2300 sull’Etna) dove si ferma per aridità fisiologica ed il vento. Il limite inferiore è rappresentato dall’aridità e dalla mancanza di freddo adeguato al riposo fisiologico. Il faggio vegeta in stazioni con temperature medie annue fra i 6 e i 12 °C. Può sopportare temperature estreme in senso negativo, ma ne subisce i danni dovuti alla corteccia sottile facilmente soggetta a cretti da gelo. Le gelate tardive provocano la morte dei germogli, a cui la pianta reagisce svegliando le gemme dormienti. Questo porta allo sviluppo di una chioma incompleta e non sufficientemente indurita per sopportare l’inverno. Le limitazioni del faggio è legata alle precipitazioni che dovrebbero essere superiori ai 1500 mm di pioggia. Dato che l’apparato radicale è superficiale e concentrato vicino al colletto, il faggio non può cercare acqua in profondità ma esplora solo il terreno ombreggiato dalla chioma e sfrutta l’acqua di percolazione dal fusto. Il faggio ama terreni areati e senza orizzonti idromorfi. Le esigenze di nutrienti sono ben assolte dalla propria lettiera che si degrada più rapidamente di quella delle conifere. È una specie tollerante all’ombra nella fase giovanile, anche se il novellame sopporta meno a lungo la copertura rispetto all’abete bianco. Il popolamento adulto riesce ad effettuare una copertura del suolo molto intensa e le uniche specie arboree che riescono a sopportala sono il tasso (Taxus baccata) e l’agrifoglio (Ilex acquifolium). Generalmente il faggio sviluppa popolamenti puri, nel cui sottobosco non crescono altre piante. La presenza di altre specie è possibile solo per fatti accidentali e particolari. La rinnovazione avviene quando si creano delle chiarìe, nelle quali il novellame si sviluppa in massa.
  • Portamento:

    A seconda della stazione, l’albero può assumere la forma di albero di prima grandezza (fino a 40m), con chioma espansa, massiccia e monumentale, o dove le condizioni ambientali si fanno più difficili, si ritrova come arbusto contorto.

  • Foglie:

    Foglie del FaggioLe foglie sono alterne, di forma ovate o obovate lunghe fino a 10 cm e larghe 6 cm. il margine e ondulato.

    La foglia completamente sviluppata è liscia e lucida, verde scura nella pagina inferiore, più chiara in quella inferiore. In autunno ingialliscono prima di cadere.

    Caratteristiche sono le gemme, di forma lanceolata , lunghe 1-2 cm di colore bruno. Poco prima dello svilupparsi delle foglie diventano rossicce.

  • Fiori e Frutti:

    Frutti del FaggioI fiori maschili, gialli, e femminili, verdi, sono raggruppati in grappoli e distribuiti sulla stessa pianta.

    I frutti sono le faggiole: dei ricci ricoperti di peluria ruvida, lunghi fino a 3 cm, che contengono da 1-3 acheni . Sono eduli e ricchi di olio.

    Produzioni abbondanti di faggiole (pasciona) si hanno ogni 3-5 anni, in funzione delle condizioni stazionali.

  • Corteccia:

    Grigia e liscia, negli individui più giovani presenta striature grige di diversa dimensione e colore.

  • Uso: Il legno di faggio è liscio, senza nodi, a grana fine e si lascia spaccare facilmente. È utilizzato per molti articoli casalinghi, ma anche per carri, manici, pavimenti, mobili, ecc. L’olio che si produce dai suoi acheni è usato per l’alimentazione del bestiame e per l’illuminazione. È utilizzato anche nei frangivento, misto a conifere per la sua chioma fitta e compatta. L’humus di faggio è molto ricercato dai floricoltori.
  • Bibliografia:

    A.A.V.V.,IFNC, 2007, Inventario Forestale
    Bernetti G., 1995, Selvicoltura Speciale, Utet – Torino
    Chiusoli A. et al., 1993, Alberi ed arbusti d’Italia, Ed. di Selezione dal Reader’s Digest S.p.a. – Milano
    Coombes A., 2006, Alberi, Ed. Dorling Kindersley Handbook.
    Poluing O., 1997, Guida degli alberi ed arbusti d’Europa, Ed. Zanichelli – Bologna

    Foto di Barbara Colaninno  e Giorgio Carrozzini

Letto 6903 volte Ultima modifica il Giovedì, 12 Luglio 2012 08:27
Devi effettuare il login per inviare commenti

Iscrizione Newsletters