Il pastore che amava i libri - Italo Zandonella Calleger

Leggere è come volare, puoi battere le ali della fantasia ma è il vento che decide dove portarti. Sulle righe di una brezza estiva puoi scoprire quanto siano meravigliose le montagne.

Voli sul filo d'inchiostro planando sulle immagini di un ricordo, sul ricordo di un tempo, di una montagna vissuta, di paesaggio lontano, di un modo dove si muovono persone sbiadite, di cui abbiamo un ricordo vago e sfuggente.

Ci aggrappiamo a quel ricordo per capire qualcosa delle nostre esistenze ed invece scopriamo che proprio che persone, luoghi, fatti vissuti, avventure, marachelle ci hanno reso quello che siamo.

E' la storia del piccolo Ial, dice la quarta di copertina, di come ha scoperto la montagna (forse di come ogniuno di noi avrebbe voluto scoprire la montagna)... di una povertà dignitosa... che meno importante che fosse povertà ma che più solidamente viveva con dignità, quella dignità che non ti può strappare nessuno.

Un libro scritto bene, tanto bene che quando inizi a leggerlo ti dispiace solo di averne svelato i segreti, vorresti poter ricominciare decine di volte come fosse la prima volta. Per poter vivere e rivivere ancora ed ancora una volta sensazioni o il semplice scorrere del tempo.

Ial scopre la montagna vivendola da un lato e nei libri... come feci io molto tempo fa non potendo andare continuamente sulle lontane e amate montagne, i libri erano forieri di nuove avventure.

Che Ial sia lo stesso autore lo capisci da subito e che il libro “vero” che ciascuno di noi può scrivere sia uno solo, lo sai perché è il libro della tua vita, gli altri d'altra parte sarebbero tutti inventati e privi di senso. Il libro di vita vissuta, letto o scritto apre una finestra su un modo interiore. Il dono di un mondo interiore è il regalo più bello che ci sia.

Come al solito le Edizioni Biblioteca dell'Immagina, con il loro coraggio, ancora una volta riescono a colpire nel segno con una proposta letteraria davvero eccellente, per i contenuti, per la penna che scrive, per l'intensità delle emozioni di vita umana che propone...

Voglio ringraziare loro e l'autore per questo splendido lavoro.

Informazioni aggiuntive

Letto 5092 volte