slideshow_inverno_001
slideshow_inverno_002
slideshow_inverno_003

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:
Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;
Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Carrozzini Giorgio

P.IVA 11280041002 - C.F. CRRGRG72L05H501C
Via Umberto Giordano, 70 – 00124 Roma - Tel. 06.50.91.42.91

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Tomaz Humar - Prigioniero del Ghiaccio

Vota questo articolo
(0 Voti)

tomaz_humarIl colpo di picozza inferto nel ghiaccio proietta qualche frammento di ghiaccio addosso all'alpinista. E' un piccolo frammento destinato a sciogliersi fra le pieghe dei suoi indumenti.

L'acqua impregna tutto e gocciolando finisce per scivolare sulla pelle colando lungo le braccia o nei guanti. S'insinua nel collo scivolando infida lungo la schiena.  Il gelo dell'alta quota himalayana raffredda l'acqua più velocemente di quanto il calore corpo possa riuscire ad evaporarla. Un brivido  corre lungo i nervi della colonna vertebrale. Questo è solo una spiacevoli sensazioni d'arrampicare in alta quota. Non staremo qui a parlarvi dei muscoli doloranti, delle braccia che tremano o della paura di precipitare nel vuoto. Questa è la storia straordinaria ed inquieta di Tomaz Humar, una storia incredibile che va molto oltre il gelo e la fatica.

Ci sono vite straordinarie che parlano con i fatti. La vita di Tomaz Humar ha parlato fermo e determinato. Non ci sono state mezze misure. La sua vita è stata una continua rincorsa all'estremo. Per Tomaz l'unico possibilità di superare i propri limiti era quella di infrangere il buon senso comune ridiscutendo continuamente se stesso ed il mondo circostante. Per farlo ha pagato il suo prezzo e lo ha pagato in vita e con la vita.
Humar muore a Novembre del 2009, sulle montagne che ha sempre sfidato. Si perché per Humar l'alpinismo era un modo di confrontarsi con la natura.
Il libro corre rapido come un treno senza freni, scivola veloce esattamente come è scivolata l'esistenza di questo straordinario alpinista. Tutto sembra scritto come una specie di grande premonizione. E se nella vita di Humar c'era sempre stato spazio per un misticismo di fondo allora probabilmente egli aveva già idea di quale sarebbe stata la sua fine.

Di famiglia profondamente religiosa, Tomaz aveva maturato e mutato la sua fede di cristiano cattolico in una forma di spiritualità panuniversale, che abbracciava i precetti del buddismo e dell'induismo. Egli era alla costante ricerca della relazione con un entità spirituale assoluta e trascendente....

Una fine che non avrebbe mai potuto evitare se non rinnegando la propria natura. Questa precisa visione premonitrice è presente in tutto il libro, come se l'autrice abbia avuto idea precisa della strada che stesse percorrendo Humar.

Un uomo energetico, volitivo, determinato, tal volta dai modi irruenti, probabilmente spinto da uno smodato bisogno egoistico di auto realizzazione. Si sottopone ad allenamenti continui e ad una ricerca del “nuovo” senza freni. Egli finirà per conoscere alla perfezione il suo corpo tanto che anche quando si romperà gravemente un gamba questo non gli impedirà di tornare ad arrampicare con una tecnica eccelsa e da vero fuoriclasse.

Continuamente alla ricerca di notorietà  Humar finirà per avvalersi delle nuove tecnologie per pubblicizzare le sue grandi imprese. Per questo attirerà su di se le critiche del mondo alpinistico facendo confondere il grande pubblico sulla vera personalità di Humar. Non si può, infatti, confondere la sua tecnica con il modo di metterla in evidenza.
Humar è anche molto ambizioso, lo mostra continuamente mettendo in discussione quelle relazioni d'amicizia e di lavoro che possono in qualche misura impedirgli di raggiungere i propri obiettivi.
A tratti sentiamo l'uomo Humar come un personaggio crudele, sono poche le citazioni personali che sentiamo pronunciare dalla sua stessa voce. Tutto è riferito, tutto è costruite. La sua immagine è granitica come la roccia dura e a tratti tagliente con la quale si è sempre confrontato.

Questo libro è la storia di un soccorso impossibile miracolosamente portato a termine sul versante Rupal del Nanga Parbat. E' la storia, controversa, di come Humar è stato tratto in salvo da due coraggiosi elicotteristi dell'esercito Pakistano. Prelevato a 6300 metri di quota, Humar sfugge miracolosamente alla furia delle valanghe e di una morte certa.
9788887890990

Si potrà dire di tutto di questo uomo incredibile, specie ora che è scomparso tragicamente. Molti coglieranno la palla al balzo dicendo che già da tempo sfidava ogni limite. Quello che non si può togliere è che Tomaz Humar ha spostato in avanti la tecnica dell'alpinismo e soprattutto di quell'alpinismo in stile alpino che ha ancora tanto bisogno di ricerca ed approfondimento.

Costruito magistralmente il libro crea una tensione crescente che coinvolge il lettore portandolo per mano in un viaggio nel tempo di un'esistenza intera, di una vita immersa nella storia recente di un'Europa balcanica, ancora dilaniata dalla guerra, dalle difficoltà economiche, stravolta dai profondi cambiamenti politici. Viviamo tutto questo dalle parole del libro, viviamo tutto questo immedesimandoci nell'esistenza dell'uomo prima, e dell'alpinista-imprenditore dopo. Intenso, coinvolgente, doloroso, scritto bene e tradotto ancora meglio. Entusiasmante anche se dal retrogusto forte-amaro.


Informazioni aggiuntive

  • Titolo: Tomaz Humar - Prigioniero del Ghiaccio
  • Autore: Bernadette McDonald
  • Editore: Versante Sud
  • ISBN: 9788887890990
  • Pagine: 305
  • Foto e Illustrazioni: Colore
  • Anno Prima Pubblicazione: 2010
  • Prezzo (Euro): 19.00
Letto 3607 volte Ultima modifica il Venerdì, 20 Maggio 2011 09:56
Devi effettuare il login per inviare commenti

Iscrizione Newsletters