La Pressione Atmosferica

Scritto da Martedì, 12 Giugno 2012 00:00

L'aria ha un suo  peso e quindi si può misurare la pressione che  essa esercita sulla superficie terrestre.

Dato che  il peso dell'aria  aumenta con la sua  densità e diminuisce con la temperatura, ne consegue che  l'alta pressione indicherà tempo  bello e che  la bassa pressione corrisponderà invece  a tempo  più brutto. Se le condizioni atmosferiche sono  stabili, la pressione atmosferica diminuisce di circa 9 mBar per ogni 100 metri di aumento di quota.

Questa equazione che  permette di correlare il barometro all'altimetro,  strumento generalmente in dotazione agli escursionisti: se stazionando ad una certa  altitudine  per un tempo sufficientemente lungo (es.  notte in rifugio) l'altimetro segnala una variazione di quota,  allora è sicuramente in atto un cambiamento meteorologico e l'apparente variazione di quota  è dovuta
in realtà  ad una variazione di pressione atmosferica. In particolare:
- se la quota  è diminuita, si ha una alta pressione e ci sarà un miglioramento del tempo;
- se la quota  è aumentata, si ha una bassa pressione e ci sarà un peggioramento del tempo.

Nelle carte  meteorologiche i punti a egual  pressione atmosferica sono  rappresentati con delle linee (isobare) ad andamento concentrico. Se al centro  delle isobare si hanno valori di pressione bassi, la perturbazione è detta  ciclonica,  mentre se al centro  delle isobare si ha un aumento della pressione atmosferica, la perturbazione è anticiclonica.

Si tenga presente che  una carta  meteorologica rappresenta la posizione delle perturbazioni in un dato  momento: per avere un'idea dell'evoluzione, è necessario conoscere la posizione delle suddette perturbazioni in momenti  diversi (ora/giorno), in modo da stimarne il movimento e l'andamento e, quindi, ipotizzare un'evoluzione del tempo.

 

Bibliografia:
- Polvere di mare,  freeride  a Roccaraso - Rotili, Verdecchia
- La neve  e le valanghe - R.Cresta Editore Mulatero
- Manuale di meteorologia alpina - Kappenberger, Kerkmann
- Dispense di meteorologia - Società escursionisti milanesi
- www.montagnapertutti.it - C. Gozzi

Letto 3854 volte Ultima modifica il Giovedì, 21 Gennaio 2016 22:34
Alessandro Vittore

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altro in questa categoria: « Formazione dei venti Il fulmine »