Progettare le Escursioni

Scritto da Mercoledì, 13 Giugno 2012 00:00

Chi vuole cimentarsi in escursioni in alta montagna deve prima di tutto dotarsi di una buona guida che illustri i percorsi più comuni della propria regione. Ne esistono molte in commercio e tutte molto ben dettagliate.

E' bene cominciare dai percorsi più semplici in modo da poter misurare e valutare la propria capacità di risposta fisica, poter sviluppare il proprio orientamento e imparare a conoscere la natura nel suo aspetto selvaggio.
Per il turista della domenica l'idea di "progettare un'escursione" potrebbe sembrare una vera e propria esagerazione. Tuttavia viviamo gran parte del nostro tempo in ambienti artificiali e privi di pericoli, mentre in natura anche solo un sasso di piccole dimensioni può diventare causa di brutte cadute e distorsioni. Per questo vogliamo dire a tutti i neofiti che progettare una scalata è, invece, un gesto di prudenza che non toglie nulla all'emozione e al senso dell'avventura sia nel caso di escursioni più semplici che di scalate più complesse.

 

Breve vademecum per progettare le escursioni

La prima cosa da fare è la pianificazione del percorso.
Con cartina alla mano sarà necessario stabilire la meta ed il tragitto che si intende seguire.
E' necessario conoscere le proprie capacità e le proprie forze fisiche senza mai sopravvalutare le distanze. L'interpretazione delle cartine geografiche può essere illusoria e le distanze risultano completamente falsate.
A questo proposito si faccia riferimento alle nozioni di orientamento ed uso di carta geografica e bussola.
In secondo luogo è necessario preparare l'elenco delle cose da portare.
Troverete utili suggerimenti nei capitoli dedicati alla preparazione dello zaino, ma un consiglio sempre valido è quello di non portare mai zaini immensi pieni di cose inutili, quindi cercate di ridurre al minimo possibile il peso eliminando scatole ed involucri pesanti e pensate prima di tutto all'idratazione ovvero ai liquidi ed agli alimenti, tutto il resto è di secondaria importanza.
In fine a ridosso dei giorni che precedono l'escursione andrà fatta la valutazione delle condizioni climatiche. Premesso che le condizioni climatiche sono l'elemento più imponderabile di tutti e che per giunta condizionano maggiormente la buona riuscita di un'escursione sarà per questo di grande utilità informarsi sulle condizioni meteo della regione che si intende esplorare.
Prima di partire è bene informare parenti o amici del percorso che si intende seguire in modo tale che in caso di pericolo siano facilitate le operazioni di soccorso. In virtù di questo si suggerisce di non cambiare mai percorso all'ultimo momento.
Per quanto riguarda le proprie capacità fisiche é bene sapere che nei giorni precedenti una salita è inutile sottoporsi a un estenuante allenamento fisico. Quello che non si è guadagnato con un allenamento costante non si recupererà in pochi giorni. E' meglio in tal caso affrontare le escursioni con un fisico riposato, la mente serena e libera da preoccupazioni.
In ultimo una piccola strategia: è ottima prassi raggiungere il luogo della scalata molto presto la mattina, anche nelle ore più buie. Questa scelta non è dovuta ad un atteggiamento maniacale e masochistico. Partire presto significa avere l'intera giornata di luce a disposizione, ed inoltre sapere che l'escursione comincia con il buio ma certamente si concluderà con la luce non può che essere rassicurante.

Ricapitoliamo, i punti più importanti:

  • Decidere il luogo dell'escursione
  • Informarsi con guide, carte geografiche ed atlanti stradali
  • Stabilire la durata in base alle proprie capacità, le forze, il proprio stato fisico
  • Preparare lo zaino controllando punto per punto la propria check-list
  • Valutare le condizioni climatiche
  • Riposarsi nei due o tre giorni precedenti l'escursione
  • Informare amici e parenti del luogo dove si intende andare
  • Raggiungere il luogo molto presto la mattina
Letto 4689 volte Ultima modifica il Giovedì, 21 Gennaio 2016 21:17
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, nella costruzione di siti web di ogni dimensione ed importanza. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Altro in questa categoria: « Cos'è un via ferrata?