slideshow_inverno_001
slideshow_inverno_002
slideshow_inverno_003

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:
Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;
Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Carrozzini Giorgio

P.IVA 11280041002 - C.F. CRRGRG72L05H501C
Via Umberto Giordano, 70 – 00124 Roma - Tel. 06.50.91.42.91

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Martedì, 12 Giugno 2012 15:36

Il momento dello scatto fotografico in "alpinismo"

Scritto da 
Non sempre ci accorgiamo quanto spettacolare sia il panorama intorno a noi. Come è giusto durante un'escursione e maggiormente una scalata alpinistica siamo più attenti a come ci muoviamo, a cosa ci assicuriamo, dove puntiamo la piccozza o dove facciano presa i nostri ramponi. La prudenza, infatti, vuole che si faccia maggiore attenzione alla sicurezza piuttosto che al godimento del paesaggio. Oltre certe difficoltà alpinistiche siamo dell'opinione che sia meglio trascurare la fotografia in favore della totale sicurezza.

Tuttavia è proprio il paesaggio a richiamare l'attenzione dell'escursionista e dell'alpinista i quali proprio per quel paesaggio scalerebbero le proverbiali montagne...

Così, se proprio non è possibile rinunciare prima di tutto è necessario fermarsi, la prima cosa da fare è avvisare i propri compagni delle proprie intenzioni ed assicurasi nel miglior modo possibile.
Prenderemo, qui di seguito, una situazione “tipo” ovvero quella della fotografia scattata lungo la salita di un pendio innevato o in un canalone ripido.

Va considerato che il cambio di visuale dalla parete verso il paesaggio esterno può provocare un senso di improvvisa vertigine accompagnato da disorientamento e perdita di equilibrio. Il più delle volte non si tratta della vertigine patologica ma della naturale reazione fisica dovuta al cambio di profondità del campo visuale. L’occhio deve rapidamente mettere a fuoco oggetti molto lontani e nel fare questo invia al cervello informazioni sullo spazio tridimensionale creando, per l’appunto, un certo disorientamento.

Questa reazione può durare anche alcuni secondi e non va sottovalutata.
Va inoltre ricordato che la presenza dello zaino sulle spalle può peggiorare il disorientamento e l’equilibrio, sbilanciandovi nella direzione che meno ci si aspetta.

 

Per questi motivi prima di girarsi verso il panorama è bene assumere una posizione sicura sapendo che in caso di perdita di equilibrio si possa contare su un buon appoggio. Un esempio di posizione di equilibrio sufficientemente sicura è costituito da entrambi i piedi non troppo vicini fra loro (in modo da avere una più larga base di appoggio) e una mano sulla piccozza profondamente e saldamente infissa nella neve.

 

momento_scatto_02

L'alpinista sa che sarebbe buona prassi creare un punto di sicura, in alcuni casi è possibile infiggere completamente la piccozza nella neve in corrispondenza delle spalle quindi con una fettuccia provvista di moschettone agganciare il proprio imbrago alla becca della piccozza appositamente provvista di un foro per i moschettoni. La piccozza così infissa nella neve non serve per appenderci tutto il nostro peso ma ci consente tuttavia di trovare il giusto equilibrio.
Stabilita una posizione di sicurezza a questo punto si comincerà a girare lo sguardo verso il panorama lasciando che la vista si adegui lentamente al cambio di prospettiva.
Coloro che indossano le lenti a contatto si accorgeranno che questo adattamento visivo è più lento e la vista si adeguerà con maggiore difficoltà.

Se il pendio lo consente, una volta abituati si ci si può eventualmente girare sedendosi in una piccola buca scavata nella neve o un gradino appositamente ricavato.
Qualora sia necessario sfilarsi i guanti è bene che questi rimangano attaccati ai polsi. I guanti tecnici sono provvisti di una fettuccia elastica che al momento di essere indossati va infilato intorno al polso.

Un suggerimento che valga come monito riassuntivo: “evitate di fare gli sbruffoni, l’arroganza non premia, non scattate con una mano mentre con l'altra scalate una parete. Separando le due attività vi riusciranno meglio entrambe”.

In poche parole prima di scattare una fotografia è necessario mettersi in sicurezza.
Una volta sicuri finisce il lavoro diciamo così “alpinistico”, ci si può quindi dedicare al lavoro del  “fotografico”.
Impariamo anche a fermarci più spesso.


L'osservazione è la prima arte del fotografo. Chi non sa guardare certamente non sa scattare fotografie. Bisogna prima di tutto imparare a guardare con pazienza dedicandosi all'individuazione dei dettagli, perdendo tempo ad immaginare come sarebbe una foto, studiando con pazienza i soggetti.Andiamo in montagna per assaporare la fatica genuina e l'aria fresca. Spesso però ci dimentichiamo di fermarci per godere anche del paesaggio, ci dimentichiamo che con la pazienza è possibile individuare ottime inquadrature e di conseguenza scattare anche ottime foto. Non è necessario aspettare di essere giunti in vetta per fare le foto. La vetta è spesso un posto desolato e non sempre il panorama è spettacolare, specie negli Appennini dove l'orogenesi delle montagne non è così variegata come nelle Alpi. Si possono scoprire invece interessantissimi scorci nei valloni, nei canali, ed anche nei boschi.

Assaporare ed osservare sono lo strumento principale per scoprire che anche posti apparentemente più anonimi racchiudono una magia del tutto particolare. Quella magia e quel senso che sono i sotto i nostri occhi ma che spesso non riusciamo a vedere.

Una volta soddisfatta tutta la curiosità fotografica sarà necessario rimettersi su strada. Prima di rialzarsi dalla posizione di sicurezza provvederemo a riporre l’apparecchiatura nell’apposita custodia insieme agli eventuali accessori. A questo punto si avvertirà i propri compagni di cordata che si ha intenzione di ripartire e con prudenza, ci si potrà rialzare e riprendere la salita.

Letto 3458 volte Ultima modifica il Martedì, 12 Giugno 2012 16:47
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, esperto in siti web per odontoiatri. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

http://plus.google.com/106984534904409006161

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Devi effettuare il login per inviare commenti

Iscrizione Newsletters