slideshow_inverno_001
slideshow_inverno_002
slideshow_inverno_003

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:
Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;
Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Carrozzini Giorgio

P.IVA 11280041002 - C.F. CRRGRG72L05H501C
Via Umberto Giordano, 70 – 00124 Roma - Tel. 06.50.91.42.91

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

Montagna sinonimo di: "salute"

Scritto da 

Possiamo parlare in modo plausibile solo delle nostre esperienze personali. Tutto il resto è solo fiction, invenzione, meravigliosa fantasticheria.

La mia esperienza di montagna è sinonimo buono stato di salute. In che modo possiamo considerare la montagna come sinonimo di salute? Perché la montagna è sinonimo di salute?

Ad alcuni potrà sembrare ovvio, per coloro che in montagna sono abituati a lunghe ore di cammino ma per coloro che invece in montagna non si allontanano più di 200 metri dalla macchina al massimo la montagna non significa altro che una piacevole gita domenica al ristoro per consumare birra e salsicce. Proprio per coloro che non sono avvezzi a lunghe camminate la montagna può riservare un potenziale inaspettato. Già... inaspettato perché solitamente viene considerato che camminare in montagna spesso significa fatica, sudore, dolore alle articolazioni, temperature o troppo fredde o troppo calde e in una certa misura pericoli di ogni tipo.
La montagna in effetti non è un logo dalle mezze misure, sono rari i casi in cui ci si può sentire completamente proprio agio alle quote più elevate.

La sorpresa è che se siamo disposti ad affrontare con pazienza qualche chilometro di marcia, passeggiando dapprima su un sentiero e poi su qualche pendio erboso... cominceremo a sentire il nostro corpo che inizierà a parlare. Il nostro corpo comincerà a raccontarci prima di tutto la storia di come lo abbiamo trattato. I messaggi di dolore, ai muscoli, alle articolazioni, ai tendini sono il segnale di troppa sedentarietà, di pigrizia, per tutte quelle volte che siamo stati costretti a stare seduti per ore in ufficio o quando anche per andare a comprar e il giornale in edicola abbiamo preferito muoverci con la macchina... bene... quello è il peggior modo che abbiamo scelto per trattare il nostro corpo.
Ancora peggiore è mantenere uno stile di vita sedentario e inattivo per il 98% del nostro tempo e poi andare 4 ore in palestra nel corso di tutta la settimana magari imponendoci ore di assurda ed inutile attività fisica.
Ma io faccio sport … perché continuo ad ingrassare?
La verità ci viene come spesso accade dai numeri. Una settimana è composta di 168 ore e fare attività sportiva per sole 4 ore a settimana significherebbe appena il 2% del nostro tempo di vita.
E' ridicolo!
Abbiamo bisogno di cambiare il nostro stile di vita in modo radicale aggiungendo più esercizio, più continuità.

Sarebbe già un ottimo risultato uscire un sabato o una domenica aggiungendo 6,7 o addirittura 8 ore di attività motoria al nostro fisico. Facendo salire la percentuale della nostra attività fisica ad appena il 7%. Non è molto ma è pur sempre meglio di quel misero ed ipocrita 2% di movimento che svolgiamo nelle chiuse ed asfittiche palestre cittadine.
L'attività fisica che svolgiamo in palestra durante la settimana dovrebbe sempre essere accompagnata da un po' di sano escursionismo.

Si tratta di riuscire a superare alcuni ostacoli.

Le obiezioni che mi vengono continuamente rivolte per non venire in montagna sono:

  1. la domenica (o il sabato) mi voglio riposare... ho avuto una settimana stressante;
  2. perché dovrei alzarmi presto la mattina per andare a faticare?
  3. durante i giorni di riposo finisco per svolgere le mansioni che non svolgo durante la settimana (lavatrici, le bollette all'ufficio postale, ecc...)
  4. mi viene subito il fiatone, non sono allenato!
  5. fa troppo caldo 
  6. fa troppo freddo
  7. mi manca l'attrezzatura adatta
  8. non sono abituato...
  9. ... chi più ne ha più ne metta...

La verità è che siamo i “principi delle giustificazioni e delle scuse” ne troviamo a centinaia, sono le più variegate e tutte diverse fra loro. La verità è molto più semplice e lineare... fondamentalmente l'impegno costa fatica.

E' facile dimenticare che il nostro fisico si stia “affievolendo”... non ne abbiamo la percezione... è lento e le conseguenze possono essere disastrose. La verità è che il corpo umano non è fatto per stare fermo. Pensare solo al sistema linfatico. Il sistema di circolazione linfatico non è provvisto come il sistema sanguigno di un propulsore. I liquidi interstiziali (la linfa) che dalla periferia devono risalire fino al dotto toracico vengono spinti verso l'alto dalla muscolatura. Quando un muscolo (di un polpaccio o di una coscia) si contrae la pressione che si esercita sui condotti del sistema linfatico fanno risalire verso l'alto la linfa. Solo così recuperiamo una parte dei liquidi provvisoriamente fermi negli interstizi dei tessuti corporei.

Se non ci muoviamo questi liquidi tendono a ristagnare con conseguenze devastanti per il corpo. Questo è solo uno degli esempi che vanno a confermare quello che sappiamo bene... il corpo umano non è fatto per stare fermo. E' ottimo muoversi anche senza inseguire una prestazione atletica d'alto livello.

Nessun luogo come la montagna è vocato per camminare potendo comunque rimanere per lunghe ore in ambiente salubre. Non è necessario essere alpinisti o escursionisti esperti … a maggior ragione questo può accadere in Appennino dove la dolcezza dei rilievi può, il più delle volte, fornire occasioni per lunghe passeggiate.

In montagna troviamo i boschi, nei mesi di giungo, luglio, agosto possiamo trovare refrigerio potendo quindi camminare nonostante le alte temperature estive. L'indolenza da calura estiva è una di quelle  scuse che vengono usate per giustificare la pigrizia.

In montagna possiamo camminare su sentieri che lentamente ci fanno prendere sempre più quota... i nostri muscoli sono costretti a riprendere vigore. Questo è vero in salita ma ancora di più in discesa. Quando scendiamo da una montagna il muscolo è sollecitato a mantenere forza e reattività muscolare. Questo fa bene al sistema muscolo-scheletrico ma anche al sistema neurologico.

Montagna è sinonimo di salute quando siamo costretti a respirare più profondamente per captare più aria, più ossigeno. Mettiamo in moto gli alveoli polmonari facendoli aprire e aumentando gli scambi gassosi.

Tutto ciò che per causa della sedentarietà e la pigrizia rimane inutilizzato nel nostro corpo diventa un peso inutile e un pericolo per l'intero organismo. Per questo il movimento fisico dovrebbe essere un imperativo imprescindibile della nostra vita.

Vantaggi dello svolgere attività fisica in montagna:

  1. ripresa del tono muscolare;
  2. ripresa della reattività muscolare;
  3. sviluppo dell'equilibrio;
  4. rinascita dei sensi (olfatto, vista, sensibilità al tatto);
  5. perdita di massa grassa;
  6. messa in moto del sistema linfatico;
  7. stimolazione del sistema urinario e del ricambio di liquidi nel corpo;
  8. ampliamento del volume dei bronchi e degli alveoli polmonari;
  9. rigenerazione dei liquidi sinoviali nelle articolazioni;
  10. abbassamento della frequenza cardiaca in stato di riposo;
  11. produzione di nuove generazioni di globuli rossi;
  12. stimolazione di un sano appetito (e non della golosità che nasce dagli stati depressivi);
  13. rinascita del desiderio sessuale (perché no?);
  14. ... e chi sa quanti altri effetti positivi...

Tutto questo è possibile se ci disponiamo a svolgere regolare attività fisica, ancora meglio se immersi nella natura, senza troppo eccedere ma con continuità. Non lasciamo trascorrere troppe settimane senza fare attività fisica perché altrimenti ogni volta significherebbe ricominciare daccapo...

Quale migliore e spettacolare scenario se non quello della montagna per fare attività fisica con regolarità?

Ultima modifica il Giovedì, 11 Ottobre 2012 20:21
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, esperto in siti web per odontoiatri. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

http://plus.google.com/106984534904409006161

Iscrizione Newsletters