Pizzo di Sevo (2419 m) da Macchie Piane (Via Normale)

Scritto da Domenica, 19 Agosto 2012 07:17

Premessa: Una semplice escursione che può condurre senza troppi problemi e senza grandissimi sfozi ad una quota considerevole (2419 m) in vetta la Pizzo di Sevo. Tuttavia la montagna non riserva grandi sorprese dal punto di vista paesaggistico. La deviazione verso il Monte di Mezzo del Sevo (2139 m) è invece molto più interessante benché richieda uno sforzo aggiuntivo per scendere verso questa cima e poi risalire al momento del ritorno a casa. Molto più d'effetto la salita al Pizzo di Sevo durante i mesi invernali.

Caratteristiche del tracciato: Assente la senaletica, percorso intuitivo lungo la cresta che conduce al Pizzo di Sevo. Assenza di tracce di sentiero è necessario prestare molta attenzione nel caso in cui cali la nebbia.

Informazioni aggiuntive

  • Come Arrivare: Da Roma o sa Ascoli Piceno si percorre la SS4 (Via Salaria) fino al bivio per Amatrice. Prima di entrare ad Amatrice (dove vi consigliamo di fermarvi per un caffè) si trova una deviazione per Sommati. Si prosegue per la frazione di Sant'Angelo quindi si seguono le scarse indicazioni per macchie piane. Si sale a macchi piane per ampie svolte in un fitto bosco. Durante l'inverno la strada può essere coperta di neve anche a basse quote quindi bisogna essere disposti a lasciare l'auto e proseguire a piedi dove capita.
  • Descrizione Percorso:

    La strada conduce quasi fino a macchie piane, una radura erbosa che è di fatto un bellissimo balcone sui Monti Reatini. Il panorama è molto ampio benché poco vocato a scatti fotografici d'effetto. Il Pizzo di Sevo si trova proprio davanti a noi, la sua mole imponente ma arrotondata non ci fa vedere completamente la sua cima. Si prosegue per scarse tracce di sentiero che presto, superata una fascia di bosco, ci abbandona completamente. Oltre la fascia boscosa si può ammirare un ampio vallone che aggiriamo verso Sud-Est. Superato il vallone ci si dirige verso Nord-Est dove è facile intuire la cresta del Pizzo di Sevo. Da qui è possibile godere di un buon panorama sula vicina Cima Lepri e il più lontano Monte Gorzano. La salita lungo la cresta è monotona e faticosa per giungere ad una vetta con una grande croce metallica. Il ritorno per la stessa via è assolutamente semplice e privo di difficoltà alpinistiche.

  • Varianti e Alternative:

    Una variante possibile per i collezionisti di Cime di 2000 metri dell'Appennino è quella di scendere verso nord alla sella che si forma fra il Sevo e il Pizzitello. Qui un'ampia dorsale scende fino alla vicina cima del Monte di Mezzo del Sevo (2139 m) che ci regala una vista sul versante Nord-Orientale del Pizzo di Sevo davvero inusuale e di sicuro effetto.
    Questa cima secondaria è così solitaria da consentire un ottimo luogo di riposo all'aria aperta tanto prima di fare ritorno alle auto. Per questa variante vanno aggiunti all'intero tracciato 2,8 chilometri a/r per un totale di 2,8 di oltre 10 chilometri di percorso.

  • Tipo di Percorso: Escursionistico
  • Tipo di Tracciato: Traversata
  • Difficoltà: E = Escursionisti
  • Note su Impegno e Difficoltà: Da Macchie Piane a Pizzo di Sevo 800 metri di dislivello lineare da macchie Piane. Il dislivello cambia in inverno e può arrivare ai 1000 metri in caso di debba lasciare l'auto a quote più basse. Da Pizzo di Sevo a Monte di Mezzo del Sevo ci sono altri 300 metri di dislivello. La salita è graduale e priva di difficoltà alpinistiche. Si tratta in verità di un'escursione poco interessante per i giovani escursionisti e ancora meno per i bambini più piccoli.
  • Adatto ai Bambini: Non Adatto ai Bambini
  • Tempo Totale Escursione (ore e minuti): 5.30
  • Lunghezza (Chilometri): 7,400
  • Dislivello Lineare: 800
  • Dislivello Totale Percorso (metri): 800
  • Cime o Quote Raggiunte: Pizzo di Sevo (2419 m) e Monte di Mezzo del Sevo (2139 m).
  • Luoghi Particolari: Nessun luogo particolare da segnalare.
  • Centri Visita e Strutture Ricettive: A parte il paese di Amatrice dove è possibile trovare numerosi bar e attività commerciali.
  • Condizioni della Segnaletica: Segnaletica assente sia in salita che in discesa. Tracce di sentiero nella parte bassa del percorso ben evidenti.
  • Bibliografia: "I 2000 dell'Appennino" di Alberto Osti Guerrazzi - Edizioni il Lupo - IIa Edizione
  • Previsioni Meteo della Zona:
  • Mappa del Percorso:
    Visualizza Pizzo di Sevo da Macchie Piane in una mappa di dimensioni maggiori
Letto 6738 volte Ultima modifica il Giovedì, 23 Agosto 2012 11:44
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, nella costruzione di siti web di ogni dimensione ed importanza. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.