Escursione al Monte Porche (2233 m)

Scritto da Martedì, 18 Dicembre 2012 13:34

Premessa: Si tratta di un percorso non troppo impegnativo, soprattutto la salita essendo graduale consente di distribuire equamente i quasi 600 metri di dislivello su 4 chilometri di lunghezza dell'itinerario. E' un percorso adatto anche agli adolescenti e complessivamente di grande soddisfazione panoramica. La salita al Monte Porche può essere associata ad altre cime come la Sibilla o la vicina Cima di Palazzo Borghese.

Caratteristiche del tracciato: Percorso che si svolge quasi interamente su sterrata e tracce di sentiero. Senza particolari difficoltà è un percorso accessibile a bambini dai 9 anni in su e adolescenti. In inverno la sterrata innevata può essere lunga, noiosa e faticosa per il troppo innevamento.

Informazioni aggiuntive

  • Come Arrivare: Per raggiungere il parcheggio del Monte Prata sia per chi proviene dalla costa adriatica che per coloro che provengono da Roma si percorre la SS4 (Salaria) fino ad Arquata del Trono per girare in direzione di Pretare. Si attraversa il paese di Pretare dove già è possibile trovare le indicazioni per Forca di Presta. Si sale per ampie svolte fino a Forca di Presta quindi si prosegue scendendo all'interno della grande valle glaciale de Pian Grande. Al bivio si gira verso il borgo di Castelluccio. Superato Castelluccio si prosegue superando Pian Perduto e si risale fino alla Madonna della Cona una piccola chiesetta in prossimità di un bivio. Qui si gira a destra seguendo le indicazioni verso Monte Prata. Davanti ad un rifugio (“La Baita”) quasi sempre chiuso in estate si lascia l'auto.
  • Descrizione Percorso:

    Dal grande spiazzo del Monte Prata si segue la strada sterrata utilizzata dai pastori per il trasporto del bestiame. La strada sterrata arriva in prossimità di due appezzamenti recintati di terreno dove vengono allevati e custoditi gli ovini. I cani da guardia non sono troppo pericolosi, il più delle volte si limitano ad abbaiare. L'importante è tenersi a distanza di sicurezza dagli animali.
    Una volta giunti in prossimità dei recinti ci si trova ai piedi della montagna. Avendo la montagna di fronte si curva sulla sinistra prendendo lentamente quota su un sentierino che sale costantemente sul crinale della montagna. Il sentiero è, in alcuni punti, pieno di sassolini che lo rendono sdrucciolevole. Dopo due curve a gomito il sentiero giunge su una selletta dalla quale si dipartono due diramazioni del sentiero. Si prosegue verso Est ovvero (avendo la montagna davanti) verso destra. Giunti in prossimità della linea di cresta fra il Monte Porche e la Cima di Palazzo Borghese si gira nettamente a Nord (sinistra) e su sassi si sale alla cima con un ultimo slancio non troppo impegnativo.

  • Varianti e Alternative:

    Salita a Sasso di Palazzo Boghese e Cima di Palazzo Borghese.

    Salita al Monte Sibilla

  • Tipo di Percorso: Escursionistico
  • Tipo di Tracciato: Antata e Ritorno
  • Difficoltà: E+ = Escursionisti +
  • Note su Impegno e Difficoltà: Impegno fisico modesto. La fatica si distribuisce equamente nel corso di tutto il percorso. Nessuna difficoltà tecnica.
  • Adatto ai Bambini: Fascia 8-10 anni
  • Tempo Totale Escursione (ore e minuti): 5.00
  • Lunghezza (Chilometri): 9,2
  • Dislivello Lineare: 590
  • Dislivello Totale Percorso (metri): 590
  • Cime o Quote Raggiunte: Monte Porche (2233 m)
  • Luoghi Particolari: -
  • Centri Visita e Strutture Ricettive: L'albergo ristorante "La Baita"
  • Condizioni della Segnaletica: Sterrata molto evidente dal parcheggio, sentiero evidentissimo fino quasi alla vetta del Monte Porche.
  • Bibliografia: -
  • Mappa del Percorso:
    Visualizza Escursione a Monte Porche in una mappa di dimensioni maggiori
Letto 6610 volte Ultima modifica il Martedì, 18 Dicembre 2012 13:59
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, nella costruzione di siti web di ogni dimensione ed importanza. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.