Lussazione e slogatura

Scritto da Giovedì, 14 Giugno 2012 11:15

Una lesione apparentemente innocua

A seguito di una caduta, di un urto violento o di un movimento sbagliato è possibile procurarsi delle importanti lesioni a carico delle articolazioni. Rispetto alla distorsione nel caso delle lussazioni e delle slogature si ha la perdita dei rapporti articolari. Nello specifico si distaccherebbero la capsula articolare ed il capo osseo sul quale fa perno. Benché questo tipo di lesioni sia già abbastanza grave per l’escursionista è possibile comunque intervenire con un minimo di cure.

Le lussazioni e le slogature possono verificarsi a carico di tutte le articolazioni ma in particolar modo le articolazioni della spalla, del braccio, della mano, della caviglia, del ginocchio e dell’anca, ovvero tutte quelle articolazioni che sono soggette ad un intenso sforzo sia durante l’arrampicata che durante la marcia.

Sintomatologia

- dolore acuto localizzato in corrispondenza dell’articolazione interessata;
- momentanea deformazione a carico dell’articolazione e dell’arto colpito;
- gonfiore esteso e rossore della parte lussata;
- impossibilità a muovere l’arto colpito;

Primo Soccorso per una Slogatura o Lussazione

La lussazione è una lesione apparentemente innocua. In caso di caduta o urto, non sempre è facile diagnosticare una lussazione. La prima cosa da fare per soccorrere un infortunato è quello di farlo stendere in modo da poter esaminare la gravità del trauma.

- Se ad essere stato colpito è un arto superiore, una spalla un gomito, un polso la prima cosa da NON fare è quella di tentare di riposizionare il capo osseo nella sua capsula articolare. Bendare leggermente ed immobilizzare l’arto;
- Appena possibile intervenire con acqua gelida presa da un ruscello o ghiaccio recuperato da un bar lungo la strada. Dirigersi rapidamente verso il primo ospedale possibile;
- Se invece ad essere stato colpito è un arto inferiore, e l’infortunato non riesce più in nessun modo a rimettersi in piedi chiamare il soccorso alpino. Sono inutili gli eroismi, anche il percorso più semplice può diventare un tragico ritorno per l’escursionista infortunato.

Letto 6016 volte Ultima modifica il Mercoledì, 20 Giugno 2012 09:31
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, nella costruzione di siti web di ogni dimensione ed importanza. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.