Venerdì, 22 Giugno 2012 08:42

Dissipatore

Venerdì, 22 Giugno 2012 00:00

Ferrata

Per via ferrata si intende il passaggio esposto o l'itinerario alpinistico su roccia attrezzato con corde fisse, scalette o altri sostegni costituiti sempre con materiali metallici.

Queste strutture artificiali permettono di percorrere cenge e facilitano la scalata anche di quelle persone poco esperte in arrampicata o alpinismo.

Nel 1492 Antoine de Ville, capitano dell'esercito francese, ebbe per primo l'idea di agevolare l'accesso al monte Aiguille utilizzando una scala a pioli. In Italia la prima via ferrata sarà attrezzata solo nel 1880, quando a Madonna di Campiglio le guide alpine facilitarono l'accesso al monte Brenta per agevolare il passaggio dei propri clienti.

Successivamente le vie ferrate furono utilizzate a scopo militare soprattutto sulle Alpi orientali e sulle Dolomiti, durante la prima guerra mondiale.

Con l'evolversi del turismo in montagna quella delle vie ferrate è diventata un'attività ludico/sportiva alla portata di tutti.

Chi si occupa della loro manutenzione deve sempre tenere a mente che i sentieri ferrati saranno tragitti scelti da molte persone e quindi deve essere sicuro che siano sempre perfettamente agibili.

È necessario affidare i compiti di manutenzione delle ferrate a guide alpine esperte e a personale qualificato che si accertino della sicurezza dei percorsi ed evitino spiacevoli inconvenienti.

Per percorrere le vie ferrate sono necessarie attrezzature aggiuntive a quelle che si usano per semplici escursioni di montagna. In particolare bisogna munirsi di strumenti resi spesso obbligatori dalle norme locali.

Il kit da ferrata è composto da due longe, dissipatori ed un paio di moschettoni specifici per questi percorsi. Sono molto più resistenti dei moschettoni normali e permettono di agganciarsi senza grossi problemi a catene e grandi scalini.  

Questo set di strumenti va collegato ad un'imbragatura (meglio una completa) che permetta all'esploratore di rimanere in posizione verticale in caso di caduta.

È importante inoltre usare sempre un casco che protegga il capo dall'eventuale caduta di massi.

Giovedì, 21 Giugno 2012 09:06

Diedro

Giovedì, 21 Giugno 2012 09:04

Grigri

Giovedì, 21 Giugno 2012 08:52

Imbragatura

Giovedì, 21 Giugno 2012 08:50

Invernale

Giovedì, 21 Giugno 2012 08:47

Jumar

Giovedì, 21 Giugno 2012 08:20

Moschettone

Giovedì, 21 Giugno 2012 08:03

Cengia

Pagina 2 di 6