Giovedì, 21 Giugno 2012 00:00

Alpinismo

L'alpinismo è un'attività sportiva che prevede l'ascesa di montagne ricorrendo a tecniche specifiche. Può essere praticato su ghiaccio, neve e roccia o su itinerari misti.

Tale disciplina prende il nome dalle Alpi rimandando ai primi tentativi di scalata delle sue vette più alte.

Per alcuni l'alpinismo è considerato una vera e propria arte, perché ogni ascesa vien vista come un'opera personale e un'esperienza irripetibile.

La nascita dell'alpinismo è fatta risalire all'8 agosto del 1786. Per la prima volta Gabriel Paccard e Jacques Balmat scalarono il Monte Bianco per misurare temperatura e pressione atmosferica della vetta alpina e per esplorarne le zone ancora sconosciute.

In questo periodo le spedizioni alpinistiche venivano sovvenzionate dai ceti benestanti ed avevano quasi sempre scopi scientifici. Solo in un secondo momento l'alpinismo viene associato al piacere della scoperta e della competizione.

In particolare già la scalata del Cervino da parte di Edward Whymper (1865) presentava molte delle particolarità tipiche dell'alpinismo sportivo attuale, caratterizzato dalla voglia di sfidare alte montagne e di gareggiare con cordate di nazionalità diverse.

La filosofia che sta alla base dell'alpinismo prevede il superamento delle difficoltà che si presentano ad ogni scalata. Queste possono essere legate alla natura del terreno o alle caratteristiche ambientali di un determinato territorio.

Il grado di difficoltà di ogni ascesa varia a seconda della stagione in cui avviene la scalata e dal tipo d'ambiente che si sceglie di affrontare. Anche le tecniche da adottare cambiano a seconda di tali fattori.

Ogni alpinista, prima di iniziare una scalata, deve essere consapevole delle proprie abilità tecniche e del grado di difficoltà che contraddistingue la vetta. Risulta comunque difficile classificare in modo definitivo ogni singola via alpina, in quanto sono da tener presenti, ogni volta, le capacità dello scalatore e fattori oggettivi variabili (le condizioni atmosferiche).

Nell'alpinismo e nella disciplina dell'arrampicata esistono scale di difficoltà diverse, che variano di nazione in nazione e sono adottate convenzionalmente per prevenire situazioni spiacevoli in cui potrebbe trovarsi l'esploratore.

Giovedì, 21 Giugno 2012 00:00

Piccozza

Giovedì, 21 Giugno 2012 00:00

Rampone

Definizione di Rampone: un rampone è un particolare dispositivo in metallo che agganciato per mezzo di apposite cinghi allo scarpone permette di camminare con stabilità su superfici ghiacciate. Il rampone per l'alpinismo presenta due o più punte anteriori per inserirle nel ghiaccio e potrer così arrampicare superfici anche molto verticali. In alpinismo quando l'inclinazione è molto elevata il rampone va utilizzato con scarpe dalla suola rigirda in modo tale che la scapa non si pieghi ed il rampone rimanga ben fisso alla scarpa.

Giovedì, 21 Giugno 2012 07:47

Raspa

Giovedì, 21 Giugno 2012 07:44

Run-out

Giovedì, 21 Giugno 2012 07:33

Sherpa

Mercoledì, 20 Giugno 2012 17:04

Staffa

Giovedì, 14 Giugno 2012 00:00

Accessori per "vie ferrate"

Caschetto, guanti e moschettoni di rinvio sono accessori imprescindibili per percorrere in sicurezza una via ferrata, anche quei casi in cui si creda di affrontare un percorso già noto e di (presunta) modesta difficoltà tecnica.  

Un set da ferrata è costituito da un dissipatore, due longe di corda o di fettuccia alle estremità delle quali sono saldamente legati due moschettoni con ghiera.

In primo luogo il set da ferrata consente, a chi lo indossa congiuntamente ad una buona imbragatura, di non sganciarsi mai dai cavi d'acciaio permanentemente infissi nella roccia.

Pagina 3 di 6