Giovedì, 14 Giugno 2012 11:29

Imbragatura, imbrago o imbraco

L'imbragatura è l'equipaggiamento fondamentale per l'alpinista che voglia percorrere una via ferrata.

Esistono due tipi di imbragature: imbragatura bassa costituita da una cintura e dei cosciali e una imbragatura alta detta anche pettorina.  

Mercoledì, 13 Giugno 2012 00:00

Cos'è un via ferrata?

Una "ferrata" è un percorso che si svolge prevalentemente su roccia. Il percorso che può essere tal volta esposto e pericoloso è aggiustato con scalini ed appigli metallici, per rendere più agevole la progressione.

Le ferrate sono realizzate con, scalette a pioli, e funi metalliche o catene infissi nella roccia e chiodi cementati. I cavi corrono lungo tratti più o meno lunghi e consentono a coloro che percorrono tali vie di assicurarsi e proteggersi da cadute accidentali.

Pubblicato in Nozioni Pratiche

Così, se proprio non è possibile rinunciare prima di tutto è necessario fermarsi, la prima cosa da fare è avvisare i propri compagni delle proprie intenzioni ed assicurasi nel miglior modo possibile. Prenderemo, qui di seguito, una situazione “tipo” ovvero quella della fotografia scattata lungo la salita di un pendio innevato o in un canalone ripido.

Martedì, 12 Giugno 2012 13:51

Massimo Marcheggiani: l'alpinista, l'uomo...

Massimo è meglio non farlo parlare, già... perché quando comincia a parlare ti lacera letteralmente lo spirito. Ho voluto intervistarlo di persona per non togliermi il piacere di imparare conoscerlo meglio... (detesto le interviste per mail... quelle che implicano risposte ben confezionate...). Ne è venuta fuori un'intervista un po' lunga ma... ragazzi... c'ho versato le mie brave lacrime...

Martedì, 12 Giugno 2012 00:00

Scala delle Difficoltà Alpinistiche

La scala di difficoltà probabilmente più famosa è la classificazione introdotta nel 1925 e adottata in seguito dall’UIAA (nota anche come Scala Welzenbach).

Si tratta di una scala che indica ciascuna difficoltà con un numero romano.

Pubblicato in Nozioni Pratiche

L’emozione di raggiungere una vetta è la massima gratificazione possibile per un alpinista il coronamento dei suoi obiettivi lo scopo del suo esistere.

Il limite fisico della cima di una montagna rappresenta il completamento di un progetto fatto di sacrificio, impegno e volontà che mobilitando energie sia fisiche che mentali.

Pubblicato in Psicologia del Montanaro

Elenco fotografico dei più noti discensiori e dei differenti modelli disponibili sul mercato. Questi discensori e frenisono normalemente utilizzati durante la discesa su corda.

Per discensore si definisce quello strumento di assicurazione che può essere utilizzato nelle attività sportive di montagna (alpinismo, arrampicata su roccia, arrampicata su ghiaccio, speleologia) o in numerose altre attività lavotrative (messa in sicurezza delle strade, potature in treeclimbing). I discensori vengono utilizzati in associazione con una corda.

Lo scopo di questa rassegna di foto è quello di aiutare l'alpinista o l'arrampicatore principiante a familiarizzare con le differenti tipologie di discensori.

Martedì, 12 Giugno 2012 09:20

La scelta e acquisto della Piccozza

La piccozza è lo strumento dell'alpinista per eccellenza. Quasi più un simbolo che un vero equipaggiamento. Come gli scarponi la piccozza non può mai mancare.

Lunedì, 04 Giugno 2012 11:41

Monte Prena per la Via dei Laghetti

 La salita al Prena per la Via dei Laghetti è una classicissima di primavera, quando l'acqua di discioglimento della neve riempie alcune piccole pozze che si formano lungo il percorso.

La squadra è messa in piedi dal buon Massimo N. che per far gambe solletica l'appetito dei molti con la proposta di salire dalla Via dei Laghetti e ridiscendere per la Brancadoro.

Piccozza per alpinismo su ghiaccio

La scelta della piccozza per alpinismo classico è piùcomplessa. Esistono piccozze per tutte le tasche e per tutti gliscopi: dalle più classiche con il manicoricurvo a quelle piùaltamente tecnologiche.

Pagina 4 di 6