Mercoledì, 07 Marzo 2012 18:00

Monte Terminillo: Canalino Primo Maggio

Ero stato sulla Chiaretti-Pietrostefano in condizioni di scarso innevamento e ghiaccio vetrato, un vento teso ci aveva tagliato il viso ad ogni uscita di cresta...

La tensione aveva dominato nel corso di tutta la salita. In situazioni del genere rischi di non apprezzare veramente la qualità della scalata.

Martedì, 17 Gennaio 2012 16:29

Monte Elefante, ultimo canalino parete nord

E pensare che per tanto tempo avevo scioccamente considerato il Monte Elefante come una montagnetta di serie B. Mi sono dovuto ricredere.

L'estetica dell'ambiente naturale nella sua veste invernale e l'estetica delle vie di salita è davvero interessante e molto (troppo) sottovalutate.

Giovedì, 22 Dicembre 2011 17:40

...ora conosco anche io Tiziano...

Io che della montagna conosco le foto, le carte geografiche, i percorsi escursionistici, qualche parete da arrampicare... io che ho scimmiottato l'alpinismo vero...

... io che non parto se non c'è bel tempo, io che mi lamento se il percorso è poco più lungo o lo zaino è poco più pesante del solito... bhé … mi sono sentito...

Pubblicato in Letteratura di Montagna
Lunedì, 19 Novembre 2007 00:00

Il grande libro della montagna

Andare in montagna. Si, ma come? Come si sceglie l’attrezzatura? Come si organizza una camminata? Come si stringono i nodi? Come ci si arrampica? Come ci si comporta in situazioni d’emergenza?

Le risposte a questi e a centinaia di altri quesiti sono in questo volume.

Pubblicato in Manualistica
Sabato, 13 Settembre 2008 02:00

Gary Hemming di Mirella Tenderini

gary_hemming_8878081035Un libro storico. L’opera più classica e levigata su Hemming. La Tenderini deve avere limato questo testo infinite volte. Per farlo secco e senza una sola virgola in più.

E’ un libro abbastanza agile ma racchiude dentro di sé cento vite. Quelle di Hemming. Chi era costui lo sappiamo. Diventa un alpinista famoso, meglio un avventuriero della montagna, dopo il salvataggio del 1966 al Dru.

Pubblicato in Letteratura di Montagna

Nato in cima a una cava e adolescente ai tempi in cui il lavoro nel Regno Unito scarseggiava, Paul Pritchard rappresenta lo scalatore disoccupato per antonomasia, colui che viveva di scalate finanziandosi con gli assegni di disoccupazione.

"Penso che l'incidente sia la cosa migliore che mi sia capitata, perché mi ha proiettato in una vita
diversa: ho perfino pensato di aver cercato di proposito l'incidente, anche se in maniera inconscia, per evitare una vita noiosa, non volendo diventare come molti altri miei compagni alpinisti".

Pubblicato in Letteratura di Montagna
Martedì, 23 Marzo 2010 11:45

La Montagna a Modo Mio - Reinhold Messner

9788863800074

Rainold Messner è forse conosciuto come il più famoso alpinista al mondo. A torto perché Messner è soprattutto un vero e proprio “mètre à penser”.

E' sconvolgente come la montagna in se sia così poco presente in questo libro, in qualche modo strumentale alle riflessioni di quell'uomo noto come Reinhold Messner.

Pubblicato in Letteratura di Montagna
Lunedì, 19 Novembre 2007 01:00

Appeso ad un filo di seta di Hans Kammerlader

8879726897E’ salito su tredici ottomila e un’infinità di altre cime. Ha affrontato spesso vie estreme e ha rischiato discese temerarie con gli sci dal Nanga Parbat e dall’Everest.

Di se dice di essere ‘malato di montagna’...

Pubblicato in Letteratura di Montagna
Pagina 5 di 6