E venne il freddo...

Scritto da Mercoledì, 04 Febbraio 2015 11:05

Domenica 25 Gennaio 2015

Prima era un inverno caldo, ancora troppo caldo. Giocava, questo inverno caldo a farsi beffa della nostra smania di montagna.
Rideva sotto i suoi baffi rossi, rideva di noi, del nostro bisogno di freddo. Così l'inverno andava in giro vestito ancora delle vecchie foglie sdrucide dell'autunno come fosse un barbone confuso. Poi, dopo aver atteso a lungo, all'improvviso... eccolo, l'inverno, vestito di tutto punto nel suo grande mantello bianco, gelido... pronto a impietrirci con il suo sguardo di ghiaccio.
Come formiche impazzite sono usciti tutti... sì tutti i turisti, i camminatori, gli alpinisti... tutti per andare a coglire quei colori, quelle atmosfere cupe e romantiche, per godere degli altipiani di e le distese bianche della montagna, le rocce gelate, le cime innevate.

Siamo io, Massimo e Alessandro C., con le ciaspole ci immergiamo nella Valle del Puzzillo. Siamo li per far gambe, sperando di riprendere la forma fisica, che come sempre, è in uno stato deprecabile. Per questo inverno abbiamo riservato la pazienza e l'indolenza, muniti di macchinetta fotografica scegliamo di camminar elenti. Ci lasciamo avvolgere dal mantello del nostro amico ritardatario... questo è il nostro reportage fotografico del bosco, della valle del Puzzillo, di quel che riuscivamo a spiare fra ombre delle nebbie e accecati dal candore della neve.

E oggi quell'escursione è un ricordo... oggi quell'escursione è un sogno lontano...
Le foto qui sotto... , visibilmente ritoccate (o taroccate), sono una chiave di interpretazione di un ricordo, di un paesaggio osservato, di dettagli impressi nei nostri occhi...
Alla fine le foto posso essere esse stesse un'espressione quasi artistica... spero piacciano per quello che sono...

Informazioni aggiuntive

  • Scheda Tecnica dell'Escursione:

    Scheda tecnica ancora non disponibile...